Aumento dei salari / Obiettivo

Aumento dei salari 2020
Il 3 dicembre le parti del CCL hanno concordato un aumento salariale individuale dello 0,8 % della massa salariale ipotizzata a partire dal 1° gennaio 2020 e un successivo aumento del salario minimo: 
  
A 2.1 Lavoratori non qualificati (fino a 3 anni di esperienza nel settore o età massima 25 anni): CHF 4 200.
A 2.1 Lavoratori non qualificati (più di 3 anni di esperienza nel settore o più di 25 anni): CHF 4 300.
A 2.2 Elettricista di rete EFZ: CHF 4 450 (energia e telecomunicazioni) e CHF 4 700 (linea aerea)
A 2.2 Elettricista di rete EFZ (dopo 3 anni di esperienza professionale): CHF 4 600 (energia), nessun aumento del salario minimo per le due specializzazioni telecom e linea aerea
A 2.3 Elettricista di rete EFZ con esame professionale (BP): CHF 5 750 (energia), nessun aumento del salario minimo per le due specializzazioni Telecom e Catenaria
A 2.3 Elettricista di rete EFZ con esame professionale superiore (HFP): CHF 6 350 (energia), nessun aumento del salario minimo per le due specializzazioni Telecom e Catenaria

Le parti della CLA raccomandano di adottare immediatamente le misure necessarie per consentire l'attuazione degli adeguamenti salariali concordati a partire dal 1° gennaio 2020.  Per le imprese che sono membri di una delle due associazioni dei datori di lavoro (AILC o SNiv), gli adeguamenti concordati saranno obbligatori a partire dal 1° gennaio 2020. Gli aumenti salariali individuali a partire dal 1° gennaio 2020 saranno accreditati a fronte dell'aumento salariale generalmente vincolante. 

 

Obiettivo del contratto collettivo di lavoro (CCL) è la creazione di condizioni eque e univoche per tutti i lavoratori nonché i datori di lavoro del settore in Svizzera.

Inoltre, il contratto disciplina le condizioni lavorative per aziende estere che offrono e realizzano in Svizzera lavori connessi alle infrastrutture di rete.

Il contratto collettivo vigente è riportato sotto nelle lingue locali. Il nostro CCL riceverà la Dichiarazione di Responsabilità Generale (AVE) a partire dal 1 ottobre 2018. Il carattere generalmente vincolante dell'accordo è stato prorogato dal Consiglio federale fino al 31.12.2022.

Il contratto collettivo vigente è riportato sotto nelle lingue locali.